Nuovi fondi europei per la ricostruzione nelle Marche

 In Blog, In evidenza, La ricostruzione, Le imprese e il lavoro

La Commissione europea ha annunciato un nuovo stanziamento di complessivi 288 milioni di euro per l’adeguamento sismico. I fondi provengono per metà dalle casse dell’UE e per metà da quelle dello Stato italiano, ben 248 milioni di euro quelli destinati alle Marche.

Lo stanziamento servirà a migliorare la resistenza sismica degli edifici pubblici e a ridare impulso all’economia locale, in particolare a quella legata al turismo. Nelle Marche i fondi sosterranno anche la ricerca, l’innovazione e la competitività delle imprese locali.

I nuovi fondi europei stanziati oggi provengono tutti dalla dotazione supplementare di 1,6 miliardi di euro che l’Italia riceverà grazie all’adeguamento tecnico delle assegnazioni per gli Stati UE per il periodo 2014-2020, effettuato in seguito alla crisi economica.

Post recenti
Argomento più importante nella legge di Bilancio 2018 è il terremotoProrogata la normativa del sistema di tracciabilità rifiuti