LE IMPRESE E IL LAVORO

Il lavoro è un diritto esistenziale e per questo essenziale, è un ”bene fondamentale” per la dignità dell’uomo.

E’ il lavoro che garantisce la crescita delle condizioni di vita personali, familiari e della collettività; è un “bene comune” che garantisce equità sociale.

Il lavoro non deve essere però sfruttamento ma strumento di sviluppo per tutta la comunità, un antidoto alla povertà; deve garantire dignità, gratificazione, un giusto compenso, sicurezza economica e stabilità.

Non c’è lavoro senza impresa e senza imprenditori. Le Marche sono ricche di tante piccole imprese. Sono convinto che per aiutarle imprese a creare lavoro le Istituzioni, e chi in esse ha una ruolo, devono creare le condizioni, il contesto per favorirne la crescita.

Sono convinto che il modello di sviluppo debba essere quello dell’impresa che crea “valore condiviso” in cui la sua presenza e il benessere della comunità circostante sono strettamente interconnessi.

Un’impresa ha necessità di essere percepita come bene comune, ha bisogno di un contesto dove abbia facilità di investire e di innovare, in cui venga considerata una risorsa e non un problema, dove sia apprezzata come sorgente di posti di lavoro, di opportunità, di distribuzione di ricchezza e benessere.

E dato che il lavorodignità all’uomo non posso che pensare ai giovani; mi piacerebbe che questi anni fossero perciò ricordati come quelli dell’uscita dalla “grande crisi”, quelli in cui il sistema Italia ha ripreso a creare lavoro per garantire un futuro più sereno alle nuove generazioni.

Per quello che posso e che potrò, è e sarà un obiettivo prioritario delle “Marche giuste” che vorrei.

Restiamo in contatto,
iscriviti alla newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Duis mauris lorem, ornare vitae pretium ut, mollis nec risus. Nam ut ipsum at nisi hendrerit porta sed et nunc.

Acconsento al trattamento dei dati personali